Native, il deodorante che non è un esperimento chimico

Vendere l’azienda a una multinazionale americana a soli due anni e mezzo dall’apertura?

È esattamente questo il felice epilogo di Native, il brand di deodoranti naturali fondato da Moiz Ali e venduto nel 2017 a Procter & Gamble per la bellezza di 100 milioni di dollari.

Il dato interessante è che, al momento dell’acquisizione, Native vendeva UN solo prodotto (il deodorante, appunto) e contava 8 dipendenti.

Ma come ha fatto Ali ad ottenere un successo del genere?

Semplice. Ha seguito con diligenza le leggi del posizionamento, facendo molta attenzione a non disperdere le energie (e gli investimenti) in attività che non c’entrassero nulla con il focus scelto.

In un mercato sovraffollato come quello della cura della persona, infatti, Ali ha deciso di concentrarsi soltanto sul segmento deodoranti, posizionando Native come “Il deodorante che non è un esperimento chimico”.

A differenza di tutti gli altri prodotti sul mercato con una lunghissima lista della spesa di ingredienti incomprensibili, Native utilizza soltanto 14 ingredienti di origine naturale.

Niente sostanze “chimiche” strane, con nomi impronunciabili e in grado di bloccare il sudore creandoti chissà quali danni alla pelle. Soltanto prodotti naturali e con nomi perfettamente riconoscibili da chiunque.

Partendo da questo posizionamento, Ali ha deciso di vendere il suo deodorante a 12 dollari, un prezzo molto più alto rispetto ai prodotti che si trovano generalmente sugli scaffali al supermercato.

E con l’obiettivo di tenere costantemente sotto controllo la comunicazione e la presentazione del brand, si è sempre rifiutato di vendere Native tramite Amazon o terzi. Prima dell’acquisizione e dello sbarco nella grande distribuzione, infatti, l’unico canale per poter acquistare era il sito internet dell’azienda.

Un sito in cui Moiz era riuscito anche a risolvere il problema della ritenzione dei clienti, costruendo una vera e propria membership che le persone possono sottoscrivere per ricevere un nuovo deodorante ogni X mesi — a seconda di abitudini e preferenze — con il 15% di sconto rispetto al singolo acquisto.

Attualmente metà del fatturato mensile di Native proviene dagli acquisti ricorrenti dei consumatori.

E nonostante questo semplice deodorante sia molto più costoso della media di mercato, la gente è ben contenta di comprarlo ancora e ancora.

Come ciliegina sulla torta, inoltre, Native offre spedizioni gratis e una garanzia di 30 giorni per effettuare il reso gratuito.

Il concetto è: “Se non ti troverai bene con il primo pacco di Native e le tue ascelle non canteranno l’alleluia in totale freschezza, faccelo sapere entro 30 giorni e saremo felici di farti un rimborso completo”.

Il tutto condito con un livello maniacale di assistenza al cliente.

Ora è più chiaro il motivo per cui un colosso come Procter & Gamble ha voluto papparsi Native dopo aver sganciato un lauto pagamento?

In realtà poco importa se sogni di fare un cash out milionario o se ti piacerebbe continuare a lavorare all’interno della tua azienda. Quello lo deciderai tu a seconda dei tuoi progetti e inclinazioni.

Il punto è che per arrivare anche solo a valutare queste opzioni, devi avere gli strumenti e le competenze necessari per creare un’azienda marketing first, in grado di avere tutto il successo possibile.

Il mio Circolo degli Imprenditori è nato proprio per aiutarti ad acquisire tutte le informazioni, le procedure, i meccanismi, le strategie, le lezioni e le competenze di cui hai bisogno per gestire la tua azienda.

Ogni mese in cui resterai iscritto al Circolo, infatti, riceverai:

  1. Dossier Cartaceo di Frank Merenda, con tutte le novità in ambito marketing che saranno RISERVATE ai soci del Circolo (non saranno reperibili altrove).
  2. Inserto speciale di Moreno Bonechi, sulla marketing automation e sull’acquisizione clienti dall’online all’offline.
  3. Fascicolo esclusivo sul copywriting di Roberta Parente.
  4. Webinar Mensile con Moreno Bonechi, Roberta Parente e Raffaele Di Cristo.
  5. Aggiornamento dell’Area Riservata. Ogni mese caricheremo (di media) circa un’ora e mezzo di video a porte chiuse di me che faccio formazione ai miei soci e al mio staff più ristretto.
  6. “Brand Report” aggiornato di mese in mese, dove i miei insegnanti di Brand Positioning, Al e Laura Ries, risponderanno direttamente alle domande dei soci del Circolo.
  7. SPREMERE I LIMONI: è il corso che ti rivela come aumentare fino a 10 volte il tuo fatturato fin da subito.
  8. Privilegi dei SOCI del Circolo degli Imprenditori: i soci del Circolo degli Imprenditori avranno offerte speciali sui corsi e sugli eventi Made in Planet Frank.

Inoltre, ora puoi accedere al Circolo degli Imprenditori anche tramite l’app di Metodo Merenda, la prima piattaforma modello Netflix per la formazione business nel mondo.

Esattamente come con Netflix, accedi e visualizzi. Oppure scarichi il contenuto sul tuo dispositivo in modo da poterne usufruire anche quando sei disconnesso o in viaggio.

Cosa aspetti a goderti tutto questo ben di Dio?

Clicca sul pulsante QUI sotto e ottieni maggiori informazioni su come diventare socio del mio Circolo degli Imprenditori!

Rock ’n’ Roll!!!

Frank

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu